top of page

Michelangelo Galliani: Dell'umana Dimensione. Testo di Alessandro Mescoli per la mostra Sagitta.

Dal 21 Marzo Studio la Linea Verticale presenta Sagitta. Ordinario-Uomo-Straordinario, prima mostra personale a Bologna dell'artista Michelangelo Galliani. La mostra è corredata dal catalogo ed. Blurb con testi di Marcello Bertolla, Michelangelo Galliani, Alessandro Mescoli, Maria Chiara Wang. In collaborazione con Cris Contini Contemporary e Associazione Ricognizioni sull'Arte. More...

 

Di Alessandro Mescoli - Ricognizioni sull'Arte


È all'interno della rassegna “Dell'umana dimensione. Arte e visioni contemporanee lungo la via Emilia”, che si inserisce questa  (tanto attesa) prima personale bolognese di  Michelangelo Galliani. Già dal fortunato titolo “SAGITTA, ORDINARIO – UOMO – STRAORDINARIO” si intuisce come la mostra si collochi all’interno di quel campo “di analisi e di proposta” tanto caro a chi osserva la ri-definizione dell’essere umano sotto la lente indagatrice dell’arte contemporanea; filo conduttore di tutta la rassegna.

Il progetto espositivo di rete, curato da Ricognizioni sull’Arte, evidenzia idealmente le città e le province della via Emilia, da Piacenza fino a Faenza, individuando per la scultura il proprio baricentro nella città felsinea.


Michelangelo Galliani Sagitta Ordinario Uomo Straordinario, Studio la Linea Verticale arte contemporanea Bologna, patrocinio Regione emilia Romagna, testo di Maria Chiara Wang, Cris Contini Contemporary London, per la Rassegna Dell'Umana Dimensione, a cura di Ricognizioni sull'Arte.
Dettaglio: Michelangelo Galliani, Paesaggi notturni, 2023, bronzo, ottone, piombo, 90x180x25.

Il lavoro di Michelangelo Galliani scorre sulla “linea piccata” della scultura più classica tra tutte le contemporanee, rimarcando nelle anatomie precise, nelle armoniche proporzioni e nel romanticismo del reperto, l’importanza di un riferimento conoscitivo e temporale per una “scultura di valori“ capace di bilanciare dall’interno la “civiltà della perdita” di cui facciamo parte.


Attraverso la nascita di una tensione verso l’alto sempre presente nei progetti espositivi dello Studio la Linea Verticale (cui vanno i nostri più grandi ringraziamenti), si inseriscono i rimandi e la ciclicità ad un percorso che pone in contrappunto la fisicità dei marmi con l’ascesi del martirio e la statuaria antica che si re-identifica nella cultura contemporanea (e giovanile ) molto attiva in questa città.     

 

Galliani è interprete  di una scultura del presente ma al tempo stesso radicata nelle esperienze di un passato dilatato e sincretico, al quale  tende la mano, all’interno di una continua danza di rimandi.

L'artista di Montecchio Emilia pone il visitatore delle sue opere davanti alla fascinazione  dell’archeologo durante il ritrovamento, evocato dalla seduzione del tempo e della  consunzione dei marmi. Gli  stessi marmi che giacciono eterni sotto l’asfalto ed i tir della via Emilia. 


Michelangelo Galliani Sagitta Ordinario Uomo Straordinario, Studio la Linea Verticale arte contemporanea Bologna, patrocinio Regione emilia Romagna, testo di Maria Chiara Wang, Cris Contini Contemporary London, per la Rassegna Dell'Umana Dimensione, a cura di Ricognizioni sull'Arte.
Michelangelo Galliani, Icons, 2023, marmo statuario di Carrara e ottone, 40x18 cm. Presso la Chiesa di Santa Maria del Carmine, Seravezza, Lucca.
 

Titolo: Sagitta. Ordinario-Uomo-Straordinario

Artista: Michelangelo Galliani

A cura di: Maria Chiara Wang

E con la collaborazione di: Alessandro Mescoli

Date: 21.03-11.05.2024

Inaugurazione: 21.03 h 18-20

Luogo: Studio la Linea Verticale, via dell’Oro 4b, Bologna

Apertura ordinaria: dal Mar. Al Sab. 15.30-19

Contributi critici e testuali: Marcello Bertolla, Michelangelo Galliani, Alessandro Mescoli, Maria Chiara Wang

Mostra in collaborazione con: Cris Contini Contemporary, London

Catalogo: Blurb, composizione e identità visiva di Marcello Bertolla

Video, regia e foto di: Mauro Terzi

Ufficio comunicazione e social media: CSArt, agenzia di Chiara Serri - Reggio Emilia, Sandra Sanson, Giorgia Cantelli, Studio la Linea Verticale.

Apparati tecnologici: Nicola Cavazza

Un progetto di: Ricognizioni sull’Arte - Alessandro Mescoli, Massimiliano Piccinini, Federica Sala, Sergio Bianchi, Laura Solieri, Andrea Barillaro, Davide Guerzoni, Giorgia Cantelli e Marcello Bertolla.


Michelangelo Galliani Sagitta Ordinario Uomo Straordinario, Studio la Linea Verticale arte cointemporanea Bologna, patrocinio Regione emilia Romagna, testo di Maria Chiara Wang, Cris Contini Contemporary London, per la Rassegna Dell'Umana Dimensione, a cura di Ricognizioni sullì'Arte.


5 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page