top of page
Opaco-Spettro-Opaco Studio la Linea Verticale. Ph - Claudio Valerio, Spettri, installation
Biography

Claudio Valerio (Popoli 1991) si forma presso l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila e di Bologna. La sua ricerca artistica pone particolare attenzione alla pittura, vista come la possibilità di cogliere l'immagine nascente, quella che può emergere dalla condizione amorfa delle sostanze. L’artista cerca di abbattere la distinzione tra fisicità e apparenza per costruire un immaginario reale.​ "Dipingere in modo informalmente minimale vuol dire rapportarsi con il grado zero della pittura che è scaturigine del senso dal nulla. La realtà non è più sufficiente perché è impossibile a guardarsi, non ammette riflessioni. Il fantasma della pittura si aggira per l’arte contemporanea come una minaccia sempre presente, come una forma assente che è pronta a manifestarsi e scomparire come le immagini nel paiolo maleolente delle streghe del Macbeth. Il nero è un non colore che assorbe l’energia attorno a sé, in fondo al quale può esserci il Nulla o l’Assoluto a seconda degli stati d’animo o del paradigma di ricerca."

GALLERY EXHIBITIONS

  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn
gallery exhibitions

PDF EXHIBITIONS

  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn
pdf exhbitions
cv

CLAUDIO VALERIO / 1991 POPOLI ​ESPOSIZIONI BI-PERSONALI 2022 Opaco-Spettro-Opaco, con Luca Campestri, testo critico di Valerio Dehò, galleria Studio la Linea Verticale, Bologna. ESPOSIZIONI COLLETTIVE 2023 Focus on PAINTING | la giovane pittura italiana, a cura di Ivan D'Alberto, YAG/garage, Pescara. 2023 Collezione Biagi. Un arcipelago in divenire, a cura di Sandro Malossini and Francesco Finotti, Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Bologna. 2022 Immateriale-Corpo-Immateriale, con testi critici di Tatiana Basso, Antongiulio Vergine e Maria Chiara Wang, mostra del programma di ART CITY Bologna 2022, galleria Studio la Linea Verticale, Bologna. 2022 YAG/garage ITALIA - Marche e Abruzzo, a cura di Ivan D'Alberto, YAG/garage, Pescara. 2022 IN AND OUT, a cura Carmen Lorenzetti, mostra del programma di ART CITY Bologna 2022, Zu.Art giardino delle arti Fondazione Zucchelli, Bologna. 2020 Trasmissione, mostra on-line a cura del corso Art Museology and Curatorship (AMaC), Università di Bologna. 2020 Stanze in mostra, mostra on-line a cura di Giulia Calvaruso, co-curator Dunia De Giorgi, Caffè Michelangiolo, Firenze. 2020 Immagini e parole, a cura di Carmen Lorenzetti, Zu.Art giardino delle arti Fondazione Zucchelli, Bologna. 2020 #LoSpazioVuoto, mostra on-line a cura di Raffaella Colace, Il Triangolo Galleria d’Arte, Cremona. 2019 Per difetto, a cura di Luca Caccioni, Accademia di Belle Arti di Bologna. 2019 RESTITUIT, a cura di Rebecca Ardizzoni, Zu.Art giardino delle arti Fondazione Zucchelli, Bologna. PREMI 2022 YAG/garage ITALIA - Marche e Abruzzo, primo premio. 2021 Arcipelago, V edizione, Fondazione Rocca dei Bentivoglio, Valsamoggia (BO), vincitore. 2020 Premio Zucchelli 2020, Fondazione Zucchelli, Bologna, Terzo premio. 2019 ContemporaneaMenti 2019, Fondazione l’Arsenale, Iseo (BS), finalista. 2019 Premio Nocivelli 2019, Associazione Culturale Techne, Verolanuova (BS), finalista.

AVAILABLE WORKS

  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn
available works