top of page

Orlando Strati - Cenni biografici

A seguire i cenni biografici di Orlando Strati. Dal 18 novembre Tendente Infinito, Lucio Saffaro - Orlando Strati - Monica Mazzone, a cura di Tatiana Basso. La mostra è corredata dal catalogo ed. Pendragon con testi di Tatiana Basso, Bruno D'Amore, Carlotta Minarelli e Gisella Vismara, realizzata con il sostegno e la collaborazione dell'Associazione Controcorrente, della Fondazione Lucio Saffaro e del CSC - Archivio Nazionale Cinema Impresa. More...

 

Orlando Strati (Roma 1949) si laurea in Sociologia all’Università di Trento nel 1981 con la tesi La fotografia come riflessione. Uso storico sociale e uso critico-artistico. Nel 1970 inizia un’attività di ricerca artistica sperimentale nella comunicazione visiva esponendo in Italia e all’estero. Nel 1980, con l’allestimento di spettacoli e performance per nastro magnetico, musica e immagini multimediali al Teatro del Falcone di Genova e alla GNAM di Roma, sospende questa fase, che è documentata in «Forme» n°64; «Les arts» n°4; «Gala International» n°77; «Maison Vogue» n°57; «Ammeublement des intérieurs» n°263. Del suo lavoro hanno scritto, per citare gli autori più noti, Umbro Apollonio, Bruno D’Amore e Bruno Munari.


Orlando Strati, 47Q MOEBIUS 2 – Pensando a Lucio Saffaro, fotografia analogica e tecnica digitale su tela, 2023, cm 125x 125. Studio la Linea Verticale - Bologna.
Orlando Strati, 47Q MOEBIUS 2 – Pensando a Lucio Saffaro, fotografia analogica e tecnica digitale su tela, 2023, cm 125x 125. Studio la Linea Verticale - Bologna.

Diventato fotografo professionista, conduce ricerche sull’archeologia industriale tra Toscana ed Emilia-Romagna, collabora con i Proff. A. Emiliani e L. Gambi dell’IBC della Regione Emilia-Romagna e pubblica saggi e articoli storico-critici sull’artigianato ceramico, anche nel suo rapporto con l’architettura, occupandosi del rilievo fotografico dei siti studiati. Tra la fine del decennio e l’inizio del successivo diventa docente di Sociologia del Turismo – Economia e Organizzazione aziendale e lavora nel territorio di Viareggio conducendo ricerche storiche e sociologiche sui temi della trasformazione e conservazione del patrimonio culturale e ambientale con particolare attenzione alla fotografia quale funzione ausiliaria della cartografia tecnica e metodo d’indagine socioculturale in ambito psichiatrico e nei processi di modernizzazione delle aree rurali.


Orlando Strati, Oggetto operativo n°4 disegno B2, raggio curvo 6.7, 9 elementi (6 e 3), legno e polistirolo, 1975, cm 92x 36. Studio la Linea Verticale - Bologna.
Orlando Strati, Oggetto operativo n°4 disegno B2, raggio curvo 6.7, 9 elementi (6 e 3), legno e polistirolo, 1975, cm 92x 36. Studio la Linea Verticale - Bologna.

Dal 2006 al 2011 svolge un Dottorato di Ricerca all’Università di Genova in Geografia Storica per la Valorizzazione del Patrimonio Storico-Ambientale, con una tesi dal titolo Mappe per la percezione del paesaggio storico in Alta Versilia. Pubblica le proprie ricerche su riviste di settore e organizza il Convegno “Verso un Osservatorio Apuano del Paesaggio” (tra i relatori M. Quaini, A. Magnaghi e R. Gambino) presentando nella annessa mostra i risultati delle ricerche in archivi storici e sul territorio, attraverso fotografie-georeferenziate realizzate nell’Alta Versilia e la pubblicazione del volume Guida per un Osservatorio Apuano del Paesaggio. Tra il 2009 e il 2011 insieme al Prof. C. Gemignani e in collaborazione con le Università degli Studi di Firenze, Genova, Parma e Verona ha redatto il progetto editoriale per una serie di cinque monografie da sviluppare su ricerche documentali e rilevamenti di terreno e su un ricco apparato cartografico e fotografico sia storico che attuale. Nel 2012 per l’Istituto-Geografico-Militare pubblica il saggio di note metodologiche La Fotografia ripetuta come guida per la costruzione di un osservatorio del paesaggio. Le citate ricerche sono state pubblicate, tra gli altri editori, da Clueb, Pacini, Dedalus, Electa, Katà, Uniedit.

Nel 2020 riprende la ricerca artistica e nel 2022 espone presso il Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Ferrara, dove tiene una lectio sui modelli di rappresentazione del mondo, dal pensiero presocratico alla meccanica quantistica.


 


TENDENTE INFINITO

Lucio Saffaro - Orlando Strati - Monica Mazzone

A cura di Tatiana Basso


CATALOGO ED. PENDRAGON

Con testi di

Tatiana Basso

Bruno D'Amore

Carlotta Minarelli

Gisella Vismara


IN COLLABORAZIONE CON

Associazione Controcorrente

Fondazione Lucio Saffaro

CSC - Archivio Nazionale Cinema Impresa


INAUGURAZIONE 18 NOVEMBRE H 18


STUDIO LA LINEA VERTICALE

18.11.2023-13.01.2024

Via dell’Oro 4B | Bologna (BO)


ORARI

Dal Martedì al Sabato 15.30-19

Gli altri giorni e orari su appuntamento

www.studiolalineaverticale.it

info@studiolalineaverticale.it

+39 392 0829558 | +39 335 6045420

in | fb | ig: @studiolalineaverticale


Flyer Orlando Strati per la mostra Tendente infinito

124 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page